carta da parati rosa copertina

Carta da parati rosa: personalizzare i tuoi ambienti con eleganza

La carta da parati rosa è raffinata ed elegante ma può anche essere estrosa. Poco importa. 

Quello che possiamo confermare è che stia vivendo una nuova primavera. 

Anche per questo 2019 la carta da parati è tra i trend decorativi più amati dell’interior design e dell’home decor. Ed ha tutte le carte in regola per esserlo anche nel 2020. 

Scopriamo insieme perché.

La carta da parati moderna: caratteristiche e pregi

 

Innanzitutto, dobbiamo precisare che la carta da parati moderna non ha nulla a che vedere con quella che rivestiva le pareti della casa della vecchia zia o della nonna. Né dal punto di vista tecnico né da quello stilistico e decorativo.

In commercio oggi troviamo prevalentemente carta da parati vinilica o tnt ed in ogni caso è praticissima. 

Anche pulire la carta da parati è molo più semplice. È possibile rimuovere polvere e macchie tranquillamente con un panno umido o addirittura bagnato, nel caso della vinilica. Senza contare il fatto che protegge egregiamente il muro da segni e scalfitture varie. Ce ne sono tipologie con caratteristiche tecniche tali da permetterne tranquillamente la posa anche in ambienti umidi come il bagno o la cucina. 

Se ne trovano di tutti gli stili e di tutte, ma proprio tutte, le colorazioni e fantasie. Da quelle di design a quelle più commerciali. E qui arriviamo infatti alla sua caratteristica principale.

La carta da parati consente di personalizzare e decorare (nell’accezione più completa del termine) a nostro piacimento tutti gli ambienti della casa. 

Possiamo combinarla con pareti trattate a vernice, con lavorazioni materiche e con mille altre tecniche decorative. Con colori, arredi, quadri, specchi, creando accostamenti sempre personali ed unici. 

Consente inoltre di materializzare o smaterializzare le pareti annullando o creando otticamente spigoli e discontinuità. Nel caso di ambienti molto piccoli o irregolari, come pure in quello di ambienti molto grandi e statici, non è davvero poco.

carta da parati rosa effetto antico
carta da parati degli anni '70
carta da parati rosa antico con console in stile classico
casadeco
dettagli di tavolini da caffé con luci da tavolo e carta da parati rosa
casadeco

Come usare la carta da parati per non sbagliare

 

C’è una regola importantissima da rispettare per evitare di commettere un errore fatale. 

Vediamola insieme.

La carta da parati, in particolar modo quella con colori e fantasie importanti che sanno farsi guardare, deve essere usata senza esagerare, rispettando l’equilibro complessivo dell’ambiente in cui la andiamo ad inserire. 

Dobbiamo destinarla a superfici contenute ma che siano punti chiave e strategici dello spazio da caratterizzare. 

Ad esempio, la posizione ideale per la carta da parati nel soggiorno è nella parete dietro il divano o come sfondo per un mobile basso, tipo madia. 

La carta da parati in camera da letto si può usare per rivestire la parete della testiera. In un corridoio un po’ anonimo, sulla parete più grande tra quelle che ci accompagnano nel passaggio verso gli altri ambienti. In un bagno sulla parete del lavandino e dello specchio.

Oppure possiamo usarla per:

  • rivestire una porta filo muro o la parete di un armadio a muro lasciati al grezzo. 
  • per creare delle pseudo boiserie
  •  per rivestire mobili
  •  per creare dei quadri di carta da parati, anche di grandi dimensioni.

In questo articolo ti presento alcune bellissime carte da parati nel colore del mese del nostro blog: Il rosa cipria. 

soggiorno con divano in velluto rosa cipria, specchio tondo e carta da parati floreale rosa
Inkiostrobianco
dettaglio di comodino nero in camera da letto con fiori e carta da parati a fiori rosa
Degournay
Bagno con carta da parati tropicale
Inkiostrobianco

Come abbinare la carta da parati rosa

 

Vediamo insieme come abbinare correttamente una carta da parati rosa cipria senza sbagliare. 

Partendo da quelli che sono i materiali e le finiture, l’accostamento d’elezione si crea con il color oro. Seguono a ruota il bronzo e i toni caldi del legno noce canaletto. Essendo però il rosa cipria un colore molto femminile è sempre opportuno per riequilibrare l’insieme, inserire elementi più scuri. Ad esempio, i toni neri del ferro stile industrial. 

Tra i colori che per contrasto valorizzano maggiormente la carta da parati rosa cipria troviamo tutte le gradazioni dei verdi. Dall’intensità del verde bosco alla vivacità del verde pastello, passando attraverso il verde salvia. Giocando e miscelando queste tonalità nella scelta dei tendaggi o nei rivestimenti di poltrone e divani sarà davvero impossibile sbagliare.

Molto caldo, un po’ più classico ma ugualmente armonico è l’abbinamento con i toni del beige, del nocciola, del tortora e del marrone. Si possono aggiungere elementi nel color rame per dare originalità e note iridescenti all’insieme.

Il lato pratico: quanto costa comprare e applicare la carta da parati

 

Scommetto che ora stai pensando: quali sono i costi della carta da parati e della sua posa? 

Come già detto, di carte da parati in commercio ce ne sono tantissime e di tutte le fasce di prezzo. Dalle carte da parati più economiche, che puoi trovare nelle grandi catene specializzate in bricolage e decorazione (partiamo all’incirca dai 20-25 euro a bobina), alle carte da parati di design firmate da designer italiani e stranieri. 

Il consiglio che ti do è quello di scegliere quantomeno un prodotto di qualità discreta in modo tale da non compromettere la resa estetica finale. Se la qualità della carta è scadente nemmeno la mano del posatore più esperto potrà far molto. 

Il prezzo per la posa della carta da parati varia in base alla città e alla zona geografica. Indicativamente il costo medio si aggira intorno ai 10-15 euro al mq

È sempre meglio affidarsi ad un posatore professionista. Questo perché anche se ti cimenti spesso con il fai da te ed il bricolage, anche se hai un’ottima manualità e sei le persone più precisa del mondo, potresti non essere in grado di gestire correttamente le criticità che la parete può presentare. 

Inoltre, la parete va correttamente preparata prima di procedere con l’applicazione della carta. Sia per evitare che le imperfezioni possano emergere dopo la posa, sia per non avere in futuro nessuna difficoltà nel rimuoverla. 

Corridoio con carta da parati rosa antico
Degournay
Carta da parati tropicale
Inkiostrobianco

Per concludere

 

Con questo post ho cercato di darti quante più informazioni possibili circa la carta da parati. 

Spero ora tu abbia le idee più chiare e che tu sia riuscite a fugare ogni dubbio.

Ma non temere: se dovessi avere ancora dubbi o domande sulla carta da parati. puoi scrivermi nei commenti e sarò felice di aiutarti!

 

Articolo scritto da Cristina Di Francesco 

Rimani informato

Iscriviti alla Newsletter, una volta al mese ti scriviamo di iniziative varie riferite all’associazione.



AHPS Associazione Home Personal Shopper
info@homepersonalshopper.it

AHPS è la prima associazione nazionale di categoria che qualifica la professione di Home personal shopper. Siamo il nuovo punto di riferimento, coinvolgente e stimolante, per tutti i professionisti attivi nel settore dell’interior design, che credono nelle attività di home shopping e home styling.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.