Irene Farina e il suo sogno nel cassetto…

home personal shopper sardegnaQualche mese fa Irene mi contattò scrivendomi una mail. Con la sua simpatia e cortesia mi chiedeva informazioni, mi faceva domande, aveva bisogno di consigli.

Voleva entrare in questo mondo, e il suo era un entusiasmo contagioso. L’entusiasmo di chi ha finalmente capito qual è la sua strada e non ha più intenzione di rinunciarvi. L’entusiasmo di chi ha trovato il coraggio di aprire quel cassetto dove aveva riposto il sogno più grande, anche se il più semplice: inseguire una passione, quella per l’arredamento.

Da quel primo contatto ha fatto passi da gigante, ha un sito nuovo (

) e sta muovendo i primi passi come home shopper. Ma non pensate che non abbia esperienza nel settore, anzi.

Eccola qui, Irene!

Irene Farina

Intervista a Irene Farina

Eccoci qui, dunque. So quanto ci tieni a questa tua “nuova vita”, si avverte anche attraverso il pc. Vorrei le tue prime impressioni, sei soddisfatta ora che puoi dedicarti al 100% alle tue passioni?

Soddisfattissima ! Mediamente ogni ora  penso: ma davvero questo si chiama lavoro ? Ma io mi sto divertendo moltissimo !!! Ovvio, ogni tanto qualche pensiero c’è, lasciare il certo per l’incerto non è mai così semplice, ma sono troppo entusiasta per fermarmi a pensarci troppo.

Racconta brevemente il tuo percorso professionale precedente, vorrei far capire quanto contano le competenze e le esperienze trasversali.

30 anni fa ho “ereditato” l’azienda fondata da mio padre, che produce materiali per l’edilizia in genere, e per l’isolamento termico in particolare; da circa 20 anni insieme a mio fratello ci siamo dedicati soprattutto all’innovazione e ricerca in questo campo, il costante contatto con i progettisti e con l’Università di Architettura e Ingegneria (di Cagliari e Bologna) e la nostra sensibilità all’ambiente, ci ha permesso di creare dei prodotti isolanti per la costruzione dell’intero edificio, li abbiamo brevettati, ed ora ci prepariamo a trasferire la nostra tecnologia all’estero. Nel frattempo io mi occupo personalmente di un progetto che riguarda la creazione di un edificio energicamente efficiente e della sua distribuzione chiavi in mano (arredamento compreso of course !!!).

In questi primi anni di diffusione dell’home shopping come ti proponi alle rivendite o ai produttori con cui ti proponi di collaborare? E soprattutto, vedi reazioni positive o riscontri diffidenza?

Per ora ho incontrato molto interesse e apertura verso questo lavoro, molti non lo conoscono e mi chiedono di che si tratta, ma poi manifestano molta voglia di collaborare con me.
Ho una particolare predisposizione alla condivisione, il mio è quindi, sempre un approccio collaborativo, o più precisamente di scambio reciproco. Sto cercando di creare una rete di collaborazioni che abbiano la caratteristica della partnership: tutti insieme in un nuovo progetto.
Grazie alla mia precedente attività, ma non solo, ho già attivato diverse interessanti collaborazioni con artigiani, restauratori, negozi di arredamento, ingegneri, architetti, interior designer, con alcuni si è già creato un vero rapporto di stima e questo per me è molto gratificante.

Pensi che in Sardegna i clienti possano essere diversi dal resto d’Italia? Come gusti, pretese, esigenze…

Per ora mi pare di no. Ho incontrato persone che hanno molta voglia di affidarsi e sono molto curiose verso questa attività, vero è che su alcuni aspetti, come ad esempio le nuove tendenze sui materiali, mi è capitato, nel proporli, di doverli “documentare”.

Quali canali hai scelto per la promozione della tua attività? Su internet sei presente e hai un bellissimo sito nuovo di zecca. A livello locale hai scelto anche altri mezzi?

A parte il sito e la mia pagina FB, la cosa che attualmente mi sta aiutando molto è la rete di conoscenze che ho sul campo e nelle amicizie, quindi il passaparola, per me, in questo momento è prezioso.

Inoltre con una amica molto più social di me, stiamo valutando la possibilità di creare degli eventi a tema.

Quali sono le tue aspirazioni più grandi? Sei più tipo da “vorrei arredare una lussuosa villa di campagna” o “preferisco prendermi cura delle esigenze delle case comuni”?

La mia aspirazione più grande è prima di tutto avere la possibilità di dedicarmi a questa grande passione ancora per molto tempo;
Mi piacerebbe dedicarmi alle più svariate tipologie di immobili perché questo alimenta e tiene viva la mia creatività.

Il personal home shopper per Irene è…

Una persona che, attraverso un’attenzione e una sensibilità particolare verso le persone, riesce a captarne gusti ed esigenze, e quando finisce il lavoro si sente dire dal cliente: ora si che mi sento a casa mia !

 

Ecco la scheda di Irene Farina, HPS Official Angel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *